Questo sito utilizza un cookie tecnico per consentire la corretta navigazione. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su "Ok" acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più e leggere come disabilitarne l'uso, consulta l'Informativa sull'uso dei cookie.

BannerPagine noHome Foto

DIDATTICA

Il progetto didattico-formativo del Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo mira a valorizzare e promuovere il patrimonio culturale degli studi filosofici, storici, artistici, delle varie forme di comunicazione, delle teorie e delle pratiche del teatro, del cinema, della televisione, della musica e della danza, articolandolo e radicandolo in una tradizione di alto valore scientifico. Il progetto intende sviluppare l'attitudine critica e la vocazione interdisciplinare della filosofia, della comunicazione e dello spettacolo, favorendo al meglio sinergie con altri saperi, sia teorici sia tecnico-scientifici, in conformità con i più recenti sviluppi della ricerca internazionale.

In questo quadro di integrazione tra ambiti differenti, il Dipartimento offre una serie di corsi di Laurea:

Corso di laurea triennale in Filosofia  

Il Corso di Studi in Filosofia intende soddisfare esigenze culturali distinte ma complementari: da un lato, valorizzare e promuovere il patrimonio culturale autonomo degli studi filosofici, ampiamente articolato e radicato in una tradizione di alto valore scientifico; dall’altro, valorizzare l’attitudine critica e la vocazione interdisciplinare della filosofia favorendo al meglio sinergie con altri saperi sia teorici che tecnico-scientifici, in conformità con i recenti sviluppi della ricerca internazionale.

Gli studenti dovranno – nel corso del triennio – acquisire una solida conoscenza del sapere filosofico e scientifico dall’antichità ai nostri giorni e un’ampia informazione sul dibattito attuale in diversi ambiti della ricerca filosofica (teoretico, etico, politico, religioso, estetico, logico, scientifico, linguistico).

Dovranno inoltre avere padronanza della terminologia, dei metodi di impostazione e di analisi dei problemi, delle modalità argomentative, della critica testuale e di un adeguato uso degli strumenti bibliografici, nonché acquisire competenze nelle problematiche dell’etica applicata (bioetica, etica degli affari, etica del lavoro, etica e politica, etica ed economia, etica e comunicazione) oltre che delle problematiche connesse con le scienze sociali e con quelle naturali. Gli studenti dovranno essere infine in grado di utilizzare efficacemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell’Unione Europea e possedere adeguate competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione dell’informazione. A tal fine saranno organizzati specifici corsi di lingua ed informatica.

Il CDS soddisfa la richiesta di formazione personale e culturale che risultano indispensabili per la crescita personale all’interno delle diverse situazioni occupazionali. Il Corso di Laurea in Filosofia permette di avviarsi verso i seguenti sbocchi professionali:

  • Editoria
  • Giornalismo
  • Management culturale
  • Pubbliche relazioni, marketing, pubblicità
  • Organizzazione di eventi culturali
  • Pubblico impiego
  • Insegnamento

Corso di laurea magistrale in Scienze Filosofiche  

Il Corso di Laurea Magistrale in Scienze filosofiche ha come obiettivo quello di fornire agli allievi una solida formazione filosofica, privilegiando i seguenti percorsi: approfondimento delle problematiche e delle metodologie essenziali della filosofia teoretica, in ambito sia analitico che ermeneutico; attenzione all’evoluzione storica del pensiero filosofico; attenzione agli sviluppi delle grandi tematiche dell’etica e della filosofia politica e sociale; approfondimento delle tematiche estetiche, colte nelle loro interazioni con gli ambiti letterari e artistici; approfondimento delle tematiche che legano la filosofia alle scienze naturali e sociali, alla logica e alle sue interazioni con le discipline matematiche e informatiche.

Il corso di studio è strutturato in un unico curriculum nel quale sono presenti le discipline filosofiche in ambito caratterizzante e affine-integrativo, per permettere un percorso dotato di un elevato coefficiente di specificità, e discipline storiche, antropologiche, psicologiche, scientifiche, linguistiche, artistiche, giuridiche e politico-sociali che servano ad integrare e a rafforzare la formazione filosofica nei suoi diversi ambiti.

I laureati dovranno dimostrarsi capaci di applicare le conoscenze e gli strumenti acquisiti per impostare ricerche originali sia in ambito storico-filosofico sia in relazione ai grandi problemi della filosofia teoretica o della filosofia pratica, della logica o dell'epistemologia, dell’estetica o della filosofia del linguaggio, aprendo il sapere filosofico al confronto interculturale e alle sfide del futuro.

Gli sbocchi professionali previsti direttamente per i laureati del corso di Laurea Magistrale in Scienze filosofiche sono:
  • editoria;
  • gestione di biblioteche o musei;
  • mostre, premi letterari ed altre attività culturali che richiedano particolari competenze in campo estetico, letterario e storico-artistico;
  • centri stampa e/o di comunicazione intermediale, servizi di pubbliche relazioni, direzione del personale (settore amministrativo) in enti pubblici o aziende private;
  • organizzazione di corsi di aggiornamento nel campo della bioetica, dell’etica ambientale e più in generale dell’etica applicata, diretti in particolare agli operatori sanitari e degli altri settori interessati; consulenza continuata nei medesimi settori;
  • collaborazione a servizi e uffici preposti alla promozione di attività culturali nella pubblica amministrazione;
  • marketing e pubblicità creativa;
  • assistenza per l’ideazione e la gestione di corsi di formazione professionale;
  • insegnamento nelle scuole secondo le vigenti normative.

Corso di laurea triennale in Scienze della Comunicazione

L'ordinamento proposto mira, attraverso l’articolazione degli insegnamenti connessi alla padronanza dei mezzi linguistici ed argomentativi con i saperi attinenti all'uso dei media, all'acquisizione da parte deglistudenti delle capacità operative di produzione e gestione dell’informazione e della comunicazione che caratterizzano le nuove professioni, nel quadro di una conoscenza critica dell'interazione tra i processi dicomunicazione e i fenomeni politici, giuridici ed economici.

A tale scopo il corso comprende, tra le discipline di base e caratterizzanti, insegnamenti e attività finalizzati all'apprendimento dei fondamenti teorici, linguistici cognitivi, delle varie forme di comunicazione, nonché degli strumenti informatici che ne costituiscono oggi il veicolo.
Esso mira all'acquisizione da parte dei laureati di capacità critiche di analisi dei contesti storici, politici, economici, sociali, giuridici dei processi comunicativi e all'apprendimento dei metodi propri dellaricerca nell’ambito delle scienze della comunicazione.

Il percorso formativo di base dovrà aver prodotto e sviluppato le capacità di apprendimento necessarie aifini del proseguimento degli studi integrati nelle lauree magistrali che preparano a professionalità nelle quali la comunicazione assume un ruolo decisivo nelle pratiche operative: dal giornalismo ai sistemi editoriali, dalla comunicazione pubblica alla pubblicità.
Gli sbocchi professionali previsti direttamente per i laureati nel corso di Laurea in Scienze della comunicazione sono prevalentemente nelle organizzazioni pubbliche e private, nazionali e internazionali, in qualità di addetti alla comunicazione e alle relazioni con il pubblico; esperti della multimedialità; specialisti dell'istruzione a distanza; professionisti nelle case editrici, nelle redazioni giornalistiche e nelle agenzie pubblicitarie; specialisti nelle pubbliche relazioni, dell'immagine e simili ecc.

Il corso altresì fornisce una preparazione adeguata per esercitare con successo il praticantato finalizzato al superamento dell'esame per l'iscrizione all'albo professionale dei giornalisti secondo la normativa vigente.

 

Corso di laurea magistrale in Informazione, Editoria e Giornalismo

Il corso di Laurea Magistrale in Informazione, Editoria e Giornalismo, attraverso la scelta tra vari insegnamenti, consentirà a ciascun studente di perseguire i propri interessi e attitudini, dando loro la possibilità di costruire percorsi volti alla produzione e gestione dell’informazione, all’editoria libraria cartacea, multimediale o alle diverse forme del giornalismo, generalista o specifico.

In particolare, il corso mira a fornire allo studente le conoscenze e i metodi propri del lavoro di gestione dei contenuti, con particolare riferimento alle necessità gestionali ed organizzative delle imprese giornalistiche e editoriali (cartacee, audiovisive, on line) e dell’editoria periodica specializzata e non specializzata, in un contesto nazionale ed internazionale, e nella costante consapevolezza del carattere globale dei processi di comunicazione nella società contemporanea.

Il laureato dovrà, in particolare, saper utilizzare le nuove tecnologie della comunicazione in funzione delle necessità gestionali ed organizzative delle imprese giornalistiche e editoriali (cartacee, audiovisive, on line) e dell'editoria periodica specializzata e non specializzata. Ciò sarà perseguito attraverso l’integrazione degli insegnamenti curricolari nelle aree: Filosofico cognitive, Linguistiche e semiotiche, Filosofico-storico-politiche, Giuridico-economico-sociologiche, Informatiche; sia con la pratica nei laboratori di scrittura e media, che attraverso periodi di tirocinio e stage presso imprese che operano nei settori di riferimento e con soggiorni anche presso altre Università italiane e straniere, nel quadro di accordi nazionali e internazionali dell’Ateneo Roma Tre.

Gli sbocchi professionali per i laureati nel corso di studio ricadono nei diversi comparti delle imprese giornalistiche ed editoriali, con particolare riferimento alle professionalità emergenti nel settore dell'informazione e della progettazione di contenuti multimediali.

 

Corso di laurea magistrale in Teorie della Comunicazione

Il corso di studi mira alla formazione di laureati che posseggano:
  • competenze teoriche e metodologiche di alto livello idonee all’analisi dei fenomeni e delle attività specifiche nei diversi settori della comunicazione (media, pubblica amministrazione, relazioni internazionali e interculturali, apparati dell’industria culturale e del settore aziendale, dei servizi e dei consumi);
  • competenze ai fini della progettazione e della realizzazione di studi e attività di ricerca nei vari ambiti della comunicazione e dell’informazione;
  • abilità necessarie per svolgere attività redazionali nei diversi settori dei media, in organizzazioni internazionali e negli enti pubblici e privati;
  • abilità di progettazione e gestione del software sotteso ai processi di comunicazione interattiva;
  • conoscenze delle procedure e delle regole di elaborazione delle notizie rispetto agli specifici ambienti mediali (carta stampata, format radiofonici e televisivi, Internet, telefonia di terza generazione, uffici stampa, gestione di eventi) e alle diverse tipologie di contenuto.

Sbocchi occupazionali e attività professionali previsti dal corso di studi riguardano, con funzioni di responsabilità elevata, il campo della comunicazione e diffusione della conoscenza, con elevata padronanza delle nuove tecnologie, sia nell’ambito pubblico che in quello privato.

I laureati del corso di Laurea Magistrale in Teorie della Comunicazione avranno la possibilità di accedere ad un corso di Dottorato di ricerca, secondo le disposizioni dei regolamenti ministeriali e dei singoli Atenei, o ad un Master anche di secondo livello secondo le normative dell’Ateneo che lo organizza.

 

Corso di laurea triennale in DAMS

La Laurea Triennale in DAMS si articola in 2 percorsi formativi caratterizzati da specifici profili culturali e professionali.

Il percorso TEATRO, MUSICA, DANZA cura la formazione culturale specifica della storia e dell'interpretazione delle pratiche e degli ambienti in cui si realizza la presenza del teatro, della musica, della danza.

Il percorso indirizza alla ricerca storico-critica e a quella artistica, agli usi del teatro negli ambiti del sociale e della pedagogia. Offre inoltre gli strumenti preliminari per accedere alle professioni dedicate all'organizzazione e alla gestione dello spettacolo, alla progettazione e creazione di imprese ed eventi culturali. Integrano la proposta formativa i laboratori dedicati alle pratiche e alle culture materiali della scena.

Il percorso CINEMA, TELEVISIONE E NUOVI MEDIA cura lo studio storico-critico e l'interpretazione dei seguenti settori: a) il cinema, la sua storia, la critica cinematografica, le teorie estetiche, i metodi di lettura e analisi del film; b) la fotografia, la radio, la televisione; c) gli scenari innovativi favoriti dalla rivoluzione digitale e dai nuovi video, la multimedialità, la rete e i nuovi media; d) gli ambiti sociali, politici, economici, legislativi e imprenditoriali dei media e dello spettacolo.

Il percorso consente anche l'acquisizione di competenze pratiche attraverso specifici laboratori (filmmaking, arti digitali, linguaggi televisivi).

 

Corso di laurea magistrale in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale

La Laurea Magistrale in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale consente l'approfondimento degli strumenti metodologici per lo studio del cinema, della televisione e dei nuovi media e provvede all'incremento delle conoscenze storiche, teoriche, critiche e pratiche negli stessi campi. Sviluppa inoltre elevate capacità di studio dei fenomeni comunicativi ed espressivi del passato e del presente, con particolare attenzione alle trasformazioni tipologiche e tecnologiche degli ultimi decenni.

 

Corso di laurea magistrale in Teatro, Musica, Danza

La Laurea Magistrale in DAMS Teatro Musica Danza consente l'approfondimento degli strumenti metodologici e critici per la comprensione dello spettacolo dal vivo e delle pratiche musicali e della danza nella storia e nel presente. Il suo percorso prepara a utilizzare tali strumenti nella progettazione culturale e nella gestione dello spettacolo dal vivo e delle strutture che lo organizzano; e ad acquisire esperienze significative e originali nel campo delle pratiche creative del teatro, della musica e della danza.

 

Didattica

Eventi & News

Direttore: prof. Paolo D'Angelo
───────────────────────────────
Dipartimento di Filosofia Comunicazione e Spettacolo (Fil.Co.Spe.) - Università degli Studi Roma Tre
Via Ostiense, 234/236  - 00146 Roma - Fax +39.06.57338340 - E-mail direttore.filosofiacomunicazione@uniroma3.it