Questo sito utilizza un cookie tecnico per consentire la corretta navigazione. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su "Ok" acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più e leggere come disabilitarne l'uso, consulta l'Informativa sull'uso dei cookie.

BannerPagine noHome Foto

Curriculum vitae

Curriculum vitae di Valentina Venturini


Dal 2014 è professoressa associata in Discipline dello spettacolo presso l’Università Roma Tre (Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo), ove insegna “Problemi di storiografia dello spettacolo”, “Culture teatrali comparate” e “Tradizioni, mestieri, teatro vivo” (per complessivi 18 cfu) nel Corso di Studi DAMS (Laurea Triennale e Laurea Magistrale).

Dal 2008 al 2014 è stata ricercatrice confermata in Discipline dello spettacolo presso l’Università Roma Tre.

Dal 2006 al 2008 è stata dottore di ricerca in “Il cinema nelle sue interrelazioni con il teatro e le altre arti” (Università di Roma Tre, XVIII ciclo).

Dirige con Ferdinando Taviani e Mirella Schino la collana “Memorie di teatro” (Bulzoni editore).

Dal 2014 dirige con Stefano Geraci, Raimondo Guarino, Concetta Lo Iacono e Mirella Schino la collana “Studi teatrali” del Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo dell’Università Roma Tre (Casa editrice “Editoriale scientifica” di Napoli)

Dal dicembre 2015, dirige, insieme a Massimo De Pascalis e Vito Minoia, la collana “Destini incrociati” (Edizioni Nuove Catarsi e Rivista Europea “Catarsi-Teatri delle diversità”).

Nel 2015 è stata nominata membro del Tavolo di lavoro n. 9 “Istruzione, cultura e sport”, coordinato dal Prof. Mauro Palma, nell’ambito dell’iniziativa di consultazione “Stati Generali sull’esecuzione penale” promossa dal Ministro della Giustizia Andrea Orlando.

Dal 2017 è componente del Consiglio del Corso di Master secondo livello in Human rights and civil liberties (corso interdipartimentale dell’Università Roma Tre: Dipartimento di Giurisprudenza e Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo, in collaborazione con CILD - Coalizione Italiana per i diritti e le libertà civili).

Critico teatrale, iscritta all’albo dei giornalisti professionisti dal febbraio 2001, è stata redattore capo delle riviste di spettacolo “Primafila” e “Inscena”.

È componente del comitato scientifico della rivista europea “Teatri delle diversità” (Edizioni Nuove Catarsi)
______________ 

Formazione e attività scientifica ulteriore

·   In data 1° dicembre 1994 ha conseguito la laurea in Lettere presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, col punteggio di 110/110 e lode, discutendo una tesi in Metodologia della Critica dello spettacolo.

·   Nel 1995, a seguito di selezione, è stata ammessa e ha frequentato il I° corso seminariale per la giovane critica teatrale organizzato dall’ETI e dall’Associazione Nazionale dei Critici Teatrali, svoltosi a Firenze presso il Teatro La Pergola.

·   Nel 1998 e nel 2000 ha collaborato con l’Enciclopedia Italiana - Treccani (reperimento e redazione di tavole iconografiche e fotografiche e redazione di voci per l’“Appendice 2000”).

·   Dal 1999 al 2001 ha curato, in qualità di coordinatrice, la sezione “Culture teatrali” del sito della Facoltà di Lettere dell’Università dell’Aquila per la cattedra di “Storia del teatro e dello spettacolo” (Prof. Ferdinando Taviani).

·   Nell’a.a. 2000/2001 è stata assegnataria di una borsa per contratto di ricerca (Progetto Giovani Ricercatori) presso il corso di laurea  Dams dell’Università Roma Tre.

·   Nell’ottobre 2002 è risultata vincitrice di borsa di dottorato di ricerca in “Il cinema nelle sue interrelazioni con il teatro e le altre arti” presso l’Università Roma Tre (XVIII ciclo).

·   Nel giugno 2006 ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in “Il cinema nelle sue interrelazioni con il teatro e le altre arti”.

·   Nell’anno 2007 ha ottenuto un finanziamento CNR all’esito del bando di selezione per l’assegnazione di finanziamenti di ricerca per giovani ricercatori e per le pubblicazioni di opere editoriali di rilevante interesse culturale nel campo delle scienze umane – L’identità culturale come fattore di integrazione (bando CNR 716/2006).

·   Nel febbraio 2008 ha vinto la procedura di valutazione comparativa per 1 posto di ricercatore in Discipline dello Spettacolo (SSD: L/ART 05), bandito dall’Università Roma Tre, Facoltà di Lettere e Filosofia (bando pubblicato in G.U. n. 31 del 17 aprile 2007), prendendo servizio in data 1° giugno 2008 (decreto di nomina 1815-2008). È stata confermata nel ruolo dei ricercatori, con decorrenza 1° giugno 2011.

·   Negli anni accademici 2009/2010, 2010/2011, 2011/2012 è stata assegnataria di finanziamento da parte dell’Ateneo Roma Tre per i seguenti progetti di ricerca: “Teatri d’eccezione”; “La famiglia Greco (sull’origine dell’Opera dei pupi)”; “Intorno all’origine dell’Opera dei pupi”.

·   Nel 2014 ha conseguito l’abilitazione scientifica nazionale per il settore concorsuale 10/C1 (SSD: L-ART/05) per la seconda fascia (Bando 2012 – DD n. 222/2012).

·   Il 17 luglio 2014 ha vinto la procedura selettiva a n. 1 posto di professore universitario di ruolo, fascia degli associati – settore concorsuale 10/C1 - SSD L-ART/05 (Discipline dello spettacolo) – Dipartimento di Filosofia Comunicazione e Spettacolo (D.R. n. 700 del 4/06/2014). In tale ruolo ha preso servizio il 1° novembre 2014.

·   Ha curato l’Archivio privato di Raffaele Viviani e sta procedendo alla catalogazione dell’Epistolario completo.

·   Sta seguendo e istruendo la creazione dell’Archivio privato della Famiglia Greco (Opera dei pupi).

·   È stata chiamata a far parte del Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere, al quale è attualmente iscritta.

·   Dal 1994 ad oggi ha partecipato a convegni, seminari ed incontri di interesse per gli studi teatrali.

·   Nel 2015 ha contributo alla elaborazione del Progetto Nazionale di Teatro in Carcere DESTINI INCROCIATI a cura dell’Associazione Culturale Cittadina Universitaria Aenigma, capofila di Rete costituita tra le esperienze aderenti al Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere, finanziato dal MIBACT, partecipando al progetto quale componente del comitato scientifico.

·   Nel 2016 ha svolto la funzione di valutatore delle tesi di Dottorato del 29° ciclo (2013-2016) - Dottorato di Ricerca in Musica e Spettacolo dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”.

·   Nel corso del 2016, nell’ambito del Progetto Nazionale di Teatro in Carcere DESTINI INCROCIATI (a cura dell’Associazione Culturale Cittadina Universitaria Aenigma, capofila di Rete costituita tra le esperienze aderenti al Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere) finanziato dal MIBACT, ha partecipato, con Vito Minoia e Massimo De Pascalis, al Comitato Rappresentativo che ha proceduto alla stesura e alla prima applicazione del Protocollo d’Intesa sulla promozione del Teatro in Carcere siglato il 24/03/2016 al Museo Criminologico di Roma.

·   Nel novembre 2017 ha diretto la IV Rassegna Nazionale Teatro in Carcere “Destini Incrociati” (Progetto Nazionale di Teatro in Carcere DESTINI INCROCIATI finanziato dal MIBACT): spettacoli, mostre, incontri di studio, laboratori e seminari tenuti, dal 15 al 17 novembre, al DAMS dell’Università Roma Tre, al Teatro Palladium e alla Biblioteca Hub Culturale  Moby Dick. Nell’ambito del predetto progetto ha curato, come direttore scientifico (insieme a Mauro Palma, Garante Nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale e a Vito Minoia, Presidente Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere) il convengo “Dagli Stati generali alla riforma penitenziaria. Prospettive per il teatro in carcere” (17 novembre 2017 - DAMS-Università Roma Tre).



Ha, altresì, partecipato, con relazioni e/o interventi programmati a convegni, incontri di studio, seminari e corsi di master riguardanti i suoi principali interessi di studio: teatro di narrazione (Polizzi Generosa, 2004 e 2008 –  21° e 25° ed. “Macchina dei sogni”); teatro dei pupi (Sortino 2002, 19° ed. “Macchina dei sogni”; Palermo, 2003, 19° ed. “Macchina dei sogni” e all’Auditorium Parco della Musica di Roma, 2014, 2013, 2011 e 2009; 33° ed. “Macchina dei sogni”; Palermo, 2016); arte teatrale di Raffaele Viviani (Napoli 2009; Roma, Teatro Argentina 2014); teatro e carcere (maggio 2014, Roma: relazione introduttiva e coordinamento del convegno “Teatro in carcere nel Lazio”).

In particolare, da ultimo: Il Teatro di figura tra tradizione e contemporaneità intervento conclusivo del convegno omonimo (Castellammare di Stabia, ottobre 2014, Museo Ipiemme); “Teatri in carcere. Professionismo ed etica” (Roma, C.C. Rebibbia N.C., marzo 2015, Seconda Giornata Nazionale del Teatro in Carcere / 53° Giornata Mondiale del Teatro); “Gli archivi del teatro di figura: dal copione alla messa in scena” (Roma, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, 2015, Convegno “Archivi del teatro di figura: i documenti, la storia, le arti. La candidatura nel Registro Memory of the World UNESCO della Rete degli Archivi Unima/Italia”); “Dentro i confini. Nel tentativo di definirli. Gli Stati Generali dell’esecuzione penale e il teatro” (Ferrara, Centro Teatro Universitario, Festival “Internazionale a Ferrara 2015”, incontro “Teatro e carcere: dentro e oltre i confini”); “Rapporti tra teatro e carcere” (Roma, Università Roma Tre, Seminari di studi sociali sulla comunicazione - “Rappresentare la violenza nelle relazioni intime. Tra teatro e mass media”, 17 novembre 2015); “Teatri in carcere” (Urbania, XVI edizione del Convegno Internazionale di studi “I teatri delle diversità”, 29 novembre 2015); “Teatro ed emergenza educativa” (Roma, Istituto Superiore di Studi Penitenziari – Dipartimento Amministrazione Penitenziaria, Seminario di formazione “Recito, dunque so(g)no”, 21 dicembre 2015); “Quando il teatro parla. Dal rischio educativo al teatro come emergenza educativa. Il segreto dello straniero”, lezione al Master di II livello in “Diritto penitenziario e Costituzione”, a.a. 2015/2016 (Roma, C.C. Rebibbia N.C., 1 luglio 2016); “Teatro carcere in immagini. Le nuove tendenze del teatro in carcere: video, film e documentari” (Ferrara, Centro Teatro Universitario, Festival “Internazionale a Ferrara 2016”, incontro “Teatro e carcere in Italia raccontato attraverso il video”, 1 ottobre 2016); intervento e coordinamento della sessione “Il teatri in carcere in Italia” (Urbania, XVII edizione del Convegno Internazionale di studi “I teatri delle diversità”, 26 novembre 2016); “Intorno al teatro in carcere. Il mondo visto dalla luna”, lezione al Master di II livello in “Diritto penitenziario e Costituzione”, a.a. 2016/2017 (Roma, C.C. Rebibbia N.C., 30 giugno 2017); “Teatro minore e teatro dialettale nell’Italia pre fascista e fascista. Pre-giudizi e prospettive false. Ipotesi di geografie da ridisegnare” intervento programmato all’incontro di studi “Teatri nel Fascismo” a c. di Mirella Schino e Donatella Orecchia (Roma, Dams dell’Università Roma Tre, 30 ottobre 2017).





Conseguimento di premi e riconoscimenti per l’attività scientifica

·      Il volume “Raffaele Viviani. La compagnia, Napoli e l’Europa” (Roma, Bulzoni, 2008) è stato integralmente finanziato con contributo CNR, all’esito della selezione delle domande relative al progetto “Promozione della ricerca” – bando di selezione per l’assegnazione di finanziamenti di ricerca per giovani ricercatori e per le pubblicazioni di opere editoriali di rilevante interesse culturale nel campo delle scienze umane – L’identità culturale come fattore di integrazione.

·      Negli anni accademici 2009/2010, 2010/2011, 2011/2012 è stata assegnataria di finanziamento, da parte dell’Ateneo Roma Tre, per i seguenti progetti di ricerca: “Teatri d’eccezione”; “La famiglia Greco (sull’origine dell’Opera dei pupi)”; “Intorno all’origine dell’Opera dei pupi”.

·      Nel 2014 l’Ateneo Roma Tre le ha assegnato il Fondo per il cofinanziamento di “iniziative dipartimentali di alto valore culturale scientifico” – II semestre 2014 (protocollo n. 518 del 14/7/2014) per la ricerca sul teatro in carcere e per l’ideazione, la direzione e l’organizzazione del Festival “Made in jail. Carcere e cultura” (www.madeinjailfestival.net).





Attività didattica

·   Dal 1999 al 2009 ha collaborato, dapprima in qualità di cultore della materia poi come ricercatrice, alle attività didattiche per gli insegnamenti del Prof. Nicola Savarese (“Teatro e spettacolo tra Oriente e Occidente”, “Antropologia teatrale”, “Teatro e tecnologie digitali”) del CdS Dams dell’Università Roma Tre.

·   Dal 1999 al 2009 è stata membro di commissione d’esame per i predetti insegnamenti del prof. Nicola Savarese.

·   Dal 1999 al 2010 ha collaborato, dapprima in qualità di cultore della materia poi come ricercatrice, alle attività didattiche per gli insegnamenti del Prof. Franco Ruffini ( “Panorama del teatro contemporaneo”, “Teorie dell’attore”, “Maestri del Novecento”) del CdS Dams dell’Università Roma Tre.

·   Dal 1999 al 2010 è stata membro di commissione d’esame per i predetti insegnamenti del prof. Franco Ruffini.

·    Nell’ambito dell’insegnamento di “Letteratura teatrale italiana” del corso di laurea in Dams dell’Università di Roma Tre ha tenuto, nell’a.a. 2000/2001, un ciclo di seminari su “Raffaele Viviani”.

·   Nell’a.a. 2001/2002 ha svolto un seminario su “Moby Dick nel teatro, nel cinema e nella televisione” nell’ambito del modulo “Analisi di video: Teatri occidentali e orientali” del prof. Nicola Savarese.

·   Nell’a.a. 2003/2004 ha svolto un seminario su “Il Varietà tra teatro e cinema” nell’ambito del modulo “Teatro e spettacolo tra Oriente e Occidente” del prof. Nicola Savarese.

·   Nell’a.a. 2005/2006 è stata assegnataria di una borsa per attività di tutorato, didattico-integrative, propedeutiche e di recupero presso il corso di laurea in Dams dell’Università Roma Tre.

·   Nell’a.a. 2006-2007 le è stato affidato l’insegnamento di “Teatro e spettacolo tra Oriente e Occidente”, presso l’Università Roma Tre, Facoltà di Lettere e Filosofia.

·   Dall’a.a. 2008/2009 all’a.a. 2012/13 è componente della “Commissione didattica” del Corso di laurea DAMS dell’Università Roma Tre.

·   A partire dall’a.a. 2008/2009 svolge attività di tutoraggio e orientamento studenti, seguendoli, in particolare, nella composizione e redazione del piano degli studi.

·   A partire dall’a.a. 2008/2009 assiste gli studenti nella redazione delle tesi di laurea (triennale e magistrale), discutendole poi, in qualità di relatore e/o di correlatore nelle sessioni degli esami di laurea.

·   A partire dall’a.a. 2009/2010 è docente titolare, presso l’Università Roma Tre, dei seguenti insegnamenti: “Problemi di storiografia dello spettacolo 1” (6 cfu, Laurea Magistrale) e “Problemi di storiografia dello spettacolo 2” (6 cfu, Laurea Magistrale). Dall’a.a. 2010/11, oltre a “Problemi di storiografia dello spettacolo” (6 cfu, Laurea Magistrale), è docente titolare anche dell’insegnamento di “Culture teatrali comparate” (6 cfu, Laurea Triennale). Per i predetti insegnamenti ha ricevuto il riconoscimento della qualifica di Professore aggregato.

·   Dall’a.a. 2009/2010 è presidente delle commissioni d’esame degli insegnamenti sopra menzionati: “Problemi di storiografia dello spettacolo” (6 cfu, Laurea Magistrale), e “Culture teatrali comparate” (6 cfu, Laurea Triennale).

·   Dall’a.a. 2010/2011 fa parte della “Commissione trasferimenti e passaggi d’ingresso alla Laurea triennale del Corso di laurea DAMS” dell’Università Roma Tre.

·   Dall’a.a. 2012/2013 fa parte della “Commissione per conferimento di incarichi di insegnamento” del Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo dell’Università Roma Tre (aa.aa. 2012/2013; 2013/2014; 2014/2015; 2015/2016; 2016/2017; 2017/2018).

·   Nel 2013 ha fatto parte della Commissione incaricata di predisporre la bozza di regolamento del neonato Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo.

·   Ha coordinato e coordina attività seminariali integrative alla didattica, organizzando incontri e seminari con artisti e studiosi tra i quali: Mimmo Cuticchio, Alfredo Arias e la compagnia degli attori del suo spettacolo “Circo equestre Sgueglia”; Gianfranco Capitta; Franco Ruffini; Ferdinando Taviani, Nicola Savarese; Giuliano Longone; Antonia Lezza; Alfonso Cipolla e Giovanni Moretti; John McCormick; Bruno Leone; Mariano Dolci; Aldo de Martino e Violetta Ercolano; Veronica Olmi e Andrea Calabretta; Silvano Antonelli.

·   Negli a.a. 2013/2014 e 2014/2015 ha organizzato e coordinato l’attività formativa “Tradizione, mestieri, teatro vivo. Marionette, burattini, pupi e guarrattelle. Incontri di studio”, rivolta agli studenti di Laurea triennale DAMS, agli studenti di Laurea magistrale in Teatro-Musica-Danza e in Cinema, Televisione e Produzione multimediale, nonché agli studenti di Laurea triennale o magistrale di altri corsi di laurea (10 incontri di studio – 6 cfu).

·   A partire dall’a.a. 2015/2016 è docente titolare, presso il Dams dell’Università Roma Tre, anche dell’insegnamento: “Tradizione, mestieri, teatro vivo” (6 cfu, Laurea Triennale).

Nell’a.a. 2015/2016 le è stato affidato l’insegnamento di “Spettacoli del XX secolo”, presso il Dams dell’Università Roma Tre (6 cfu, Laurea Triennale).





Partecipazione a commissioni di concorso

·   Nell’aprile 2017 ha fatto parte della Commissione di concorso per il rinnovo dell’assegno di ricerca annuale, relativo all’area 10, ssd l-art/05  “Rapporti tra arti visive e arti performative nel primo Novecento, con particolare riferimento a fotografia e danza” - Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo.

·   Nel luglio 2017 ha fatto parte della commissione di concorso per l’assegnazione n. 2 borse di studio post-dottorale “Biblioteca digitale musicale e coreutica” (bando prot. n. 693 del 5/7/2017).

·   Nel settembre 2017 ha fatto parte della commissione di concorso per l’assegnazione assegnazione n. 3 borse di studio post-laurea  “Biblioteca digitale musicale e coreutica” (bando prot. n. 694 del 5/7/2017).

·   Nell’ottobre 2017 ha fatto parte della commissione di concorso per l’attribuzione dell’assegno di ricerca Area 10 Scienze delle antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche SSD L-ART/07 – Musicologia e Storia della musica (bandito con d. r. prot. 841 del 04.09.2017).





Ulteriori informazioni

·  Nel periodo 1995 - 1996 ha partecipato alle attività di Abraxa Teatro: collaborazione alla ricerca drammaturgica e all’allestimento degli spettacoli in qualità di aiuto regista.

·  Nel periodo 1995 - 1997 ha collaborato con il mensile di teatro “Hystrio”, edito dalla Ricordi: autrice di recensioni, interviste ed articoli di attualità.

·  Nel periodo 1998 - 2001 ha collaborato con “Radiotre suite” per la scelta degli spettacoli in cartellone in Italia da proporre per le trasmissioni “Teatri sonori” e “Oltre il sipario”.

·  Nella prima sessione 2000 ha superato le prove scritte e orali degli esami per l’iscrizione all’Albo dei giornalisti professionisti, al quale è iscritta dal febbraio 2001 (Ordine dei Giornalisti del Lazio e Molise).

·  Dal luglio 2001 ad ottobre 2004 è stata caporedattore di “Primafila”, mensile di teatro e spettacolo dal vivo, della cui redazione ha fatto parte dal dicembre 1996. È stata altresì redattore di “Sincronie, rivista semestrale di letterature, teatro e sistemi di pensiero”, Vecchiarelli editore.

·  Dal gennaio 2005 al luglio 2007 è stata caporedattore della rivista di teatro e spettacolo “Inscena”.

·  Dal dicembre 2013 è corrispondente da Roma della rivista europea “Teatri delle diversità”.





Periodi di congedo

Dal 18 luglio al 18 dicembre 2010 è stata in congedo per maternità (D.A. 144 del 13 gennaio 2011 registrato in data 31 gennaio 2011).





Principali interessi di ricerca

L’attività di ricerca si è principalmente concentrata nello studio delle tradizioni teatrali, dei relativi principi, sviluppi e trasformazioni. In questa direzione la ricerca compiuta negli ultimi anni si è sviluppata lungo tre assi principali: a) il teatro napoletano tra la fine dell’Ottocento e la prima metà del Novecento e le sue tradizioni, con particolare attenzione all’arte teatrale di Raffaele Viviani; b) le tradizioni del teatro dei Pupi siciliani e del Cunto, analizzate sia a partire dall’insieme delle diverse tradizioni che si incontrano alle origini del teatro dell’Opera dei pupi palermitani, sia attraverso l’arte dell’ultimo grande erede e maestro di queste tradizioni, Mimmo Cuticchio; c) il teatro in carcere, con particolare riferimento all’esperienza teatrale negli istituti penitenziari italiani. Si tratta di una ricerca avviata nel 2013 con la collaborazione del Dipartimento l’Amministrazione penitenziaria, del Provveditorato dell’Amministrazione Penitenziaria del Lazio e, poi, del Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere. Nell’ambito di questa ricerca ha organizzato, ideato promosso e portato avanti diverse iniziative:

·      2013, settembre: avvio del progetto di ricerca “Il teatro in carcere nel Lazio” con la collaborazione del Ministero della Giustizia/Dipartimento Amministrazione Penitenziaria/Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria del Lazio [progetto inserito dall’Ateneo Roma Tre tra le «iniziative dipartimentali di alto valore culturale e scientifico»];

·      2014, maggio: incontro di studio con i direttori degli Istituti penitenziari del Lazio sul tema “Teatro in carcere nel Lazio. Il punto di vista dell’Amministrazione penitenziaria” (ideazione, introduzione e coordinamento);

·      2014, luglio Protocollo d’Intesa su Teatro e Carcere tra Ministero di Giustizia/Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria e Dipartimento di Giustizia Minorile e di Comunità, Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere e Università Roma Tre/Dipartimento di Filosofia Comunicazione e Spettacolo;

·      2014, dicembre: Festival “Made in jail. Carcere e cultura” svolto al Teatro Palladium di Roma dall’11 al 14 dicembre 2014 (patrocini e sponsor: Università Roma Tre, Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo; Regione Lazio; Comune di Roma; Ufficio del Garante dei Diritti dei Detenuti della Regione Lazio; madeinjailfestival.net): spettacoli teatrali e musicali, proiezioni cinematografiche, dibattiti su libri i cui protagonisti e autori erano i detenuti (ideazione e direzione artistica);

·      2016, settembre: Accordo tra la Fondazione Cinema per Roma, il Ministero della Giustizia, il Dipartimento di Filosofia Comunicazione e Spettacolo dell’Università degli Studi Roma Tre, La Ribalta – Centro Studi Enrico Maria Salerno, per la realizzazione del progetto “La Festa del Cinema a Rebibbia”, inserito come iniziativa all’interno del programma delle edizioni 2016 e 2017 della Festa del Cinema di Roma;

·      novembre 2017: ampliamento del Protocollo sul Teatro in carcere al Dipartimento di Giustizia Minorile e di Comunità.

 

Eventi & News

Direttore: prof. Paolo D'Angelo
───────────────────────────────
Dipartimento di Filosofia Comunicazione e Spettacolo (Fil.Co.Spe.) - Università degli Studi Roma Tre
Via Ostiense, 234/236  - 00146 Roma - Fax +39.06.57338340 - E-mail direttore.filosofiacomunicazione@uniroma3.it