Questo sito utilizza un cookie tecnico per consentire la corretta navigazione. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su "Ok" acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più e leggere come disabilitarne l'uso, consulta l'Informativa sull'uso dei cookie.

BannerPagine noHome Foto

Attività didattica

a.a. 2014-2015: Ermeneutica filosoficaLaurea Triennale: Il maestro e l'altro: cura di sé e pratiche della soggettività in Michel Foucault. Il corso si propone di affrontare il nesso tra cura di sé e costituzione del soggetto sulla scorta delle analisi svolte da Michel Focault in un suo celebre corso tenuto al Collège de France negli anni 1981-82. Attraverso il confronto tra l'impostazione classica e gli sviluppi successivi si intende mettere a fuoco un esito paradossale:la cifra della modernità non è rappresentata dal dominio di sé ma dall'estraneità del sggetto a se stesso. Il corso si articola nei seguenti punti: a) Soggettività e verità: b) Alterità e costituzione del sé; c) Parresia e askesis; d) Scena classica, scena crestiana, scenari moderni. Testi: M. Foucault, Ermeneutica del soggetto, Feltrinelli.

a.a. 2014-2015: Filosofia socialeLaurea magistrale: Potere e verità. Il corso si propone di mettere a fuoco la genesi e le metamorfosi di una delle questioni cruciali del pensiero sociale e politico occidentale: il rapporto tra potere e verità e tra menzogna e politica dalla democrazia degli antichi alla democrazia dei moderni. Il corso si articolerà nei seguenti punti: a) Illuminismo e minorità; b) La parresia tra etica e politica: filosofia classica e filosofia moderna; c) La democrazia tra opinione e verità. Testi: M. Foucault, Il governo di sé e degli altri, Feltrinelli e un testo a scelta tra: H. Arendt, Verità e politica, Bollati Boringhieri e E.W. Said, Dire la verità al potere, Feltrinelli.

 

a.a. 2013-2014: Ermeneutica filosoficaLaurea triennale: L'inizio del pensiero. Il problema del "cominciamento". Il corso si propone di mettere a fuoco,attraverso la lettura e il commento di alcuni passi salienti di grandi classici della filosofia antica e moderna, uno dei problemi cruciali del pensiero filosofico occidentale: la questione del "cominciamento", ossia dell'inizio del pensare. Testi: Aristotele, Metafisica, passi scelti; R. Descartes, Meditazioni metafisiche, passi scelti; I. Kant, Critica della ragion pura, Introduzione e passi scelti; F.W. Hegel, Scienza della logica, passi scelti; F.W. Hegel, Fenomenologia dello spirito, passi scelti.

 

a.a. 2013-2014: Filosofia socialeLaurea magistrale: Oikonomia e koinonia. Genesi e paradossi del legame sociale. Testi: M. Mauss, Saggio sul dono, Einaudi; K. Polanyi, La grande trasformazione, Einaudi, o, in alternativa, G. Bataille, La parte maledetta, Bollati Boringhieri.

 

a.a. 2012-2013: Ermeneutica filosoficaLaurea triennale: Archeologia della comunità: oikonomia e legame sociale. Il corso si propone tre finalità: a) Ricostruire genealogicamente le principali teorizzazioni del concetto di "comunità" (a partire dalle noioni aristoteliche di oikonomia e politiké koinonia); b) Ripercorrere le elaborazioni intorno al rapporto tra comunità e società a cavallo tra filosofia e scienze sociali (da Toennies a Weber, da Durkheim a Mauss); c) Mettere a fuoco alcuni aspetti della riflessione contemporanea intorno alle implicazioni ontologiche delle nozioni di "comune" e di "beni comuni". I testi d'esame vengono indicati dalla docente.

 

a.a. 2011-2012: Filosofia sociale, Laurea Magistrale: “Al di là del riconoscimento: universale, singolare, comune”. Il corso ha preso in esame: 1) statuto e campo di indagine della filosofia sociale in relazione a discipline contigue (filosofia politica, filosofia morale, filosofia del diritto); 2) aporie e paradossi dell'universalismo attraverso le categorie di: a) riconoscimento e cittadinanza multiculturale, b) postcolonial studies: crisi e critica dell'universalismo europeo, c) universalità ed egemonia. Testi adottati: E. Fornari, Linee di confine, Bollati Boringhieri e due testi a scelta tra: J. Rancière, Il disaccordo, Meltemi; A. Honneth-N. Fraser, Redistribuzione o riconoscimento?, Meltemi; S. Benhabib, La rivendicazione dell'identità culturale, Il Mulino; S. Benhabib, I diritti degli altri, Cortina; W. Kymlika, La cittadinanza multiculurale, Il Mulino; E. Balibar, Noi, cittadini d'Europa?, manifestolibri; D. Chakrabarty, Provincializzare l'Europa, Meltemi; P. Chatterjee, Oltre la cittadinanza, Meltemi; R. Guha-G. Ch. Spivak, Subaltern Studies. Modernità e (post)colonialismo, ombre corte; R. Guha, La storia ai limiti della storia del mondo, Sansoni; G. Ch. Spivak, Critica della ragione postcoloniale, Meltemi; E.W. Said, Orientalismo, Feltrinelli; F. Jullien, L'universale e il comune, Laterza; J. Butler-E. Laclau-S. Zizek, Dialoghi sulla sinistra, Laterza; E. Laclau, La ragione populista, Laterza; Ch. Mouffe, Sul politico, Mondadori.

a.a. 2011-2012: Ermeneutica filosofica, Laurea Triennale. Esame delle implicazioni filosofiche del tema del riconoscimento dalla dialettica hegeliana di "servitù" e "signoria" alla riflessione contemporanea. Testi: G.W.F. Hegel, Fenomenologia dello spirito, sezione IV, Bompiani; A. Kojève, Introduzione alla lettura di Hegel, Adelphi; P. Ricoeur, Percorsi del riconoscimento, Cortina.
a.a. 2010-2011: Filosofia sociale, Laurea Magistrale: "Politica e affetti. La Boétie, Freud, Lacan". Testi: E. de la Boétie, Discorso sulla servitù volontaria (in fotocopia); G. Le Bon, Psicologia delle folle, TEA; S. Freud, Psicologia delle masse e analisi dell'io e Il disagio della civiltà, in Id., Il disagio della civiltà e altri saggi, Bollati Boringhieri; J. Lacan, Scritti, Einaudi, (scritti scelti).

a.a. 2010-2011: Ermeneutica filosofica, Laurea Triennale: “Differenza e soggettività: Derrida, Deleuze, Foucault”. Il corso ha preso in esame genesi e sviluppi del “pensiero della differenza” nel post-strutturalismo francese a partire dai testi di J. Derrida, G. Deleuze e M. Foucault. Testi adottati: J. Derrida, Margini – della filosofia, Einaudi, saggi scelti; G. Deleuze, Differenza e ripetizione, Cortina, passi scelti; M. Foucault, Antologia, Feltrinelli, saggi scelti.

a.a. 2010-2011: docente per la Scuola piccola ASTRE, Università di Roma Tre, corso di Filosofia, lezione su "Filosofia e potere: paradigma distributivo (contrattualismo, teorie della giustizia); paradigma generativo (da Machiavelli a Foucault); soggetto e assoggettamento (poststrutturalismo e postcolonial studies)" con il Prof. G. Marramao (28 gennaio 2011)
a.a. 2009-2010:  Filosofia Teoretica, Laurea Triennale: “‘Presente’ e ‘soggetto’ come categorie filosofiche”, modulo b, dal titolo “Teorie del soggetto: oltre il Cogito cartesiano”. Il corso si è concentrato sui seguenti temi: a) il passaggio dal soggetto-sostanza al soggetto-coscienza; b) il Cogito cartesiano e la genesi del Soggetto moderno; c) le critiche contemporanee al Cogito (Nietzsche, Freud, Heidegger). Testi del modulo: R. Descartes, Meditazioni metafisiche; M. Heidegger, L’epoca dell’immagine del mondo; M. Heidegger, Il nichilismo europeo.

a.a. 2009-2010: Filosofia Teoretica, Laurea Magistrale: “Contingenza, soggettività, persona”, modulo b, dal titolo “Soggetto, persona, cittadino”. Il corso si è concentrato sui seguenti temi: a) dal soggetto all’individuo: Hobbes e il paradigma individualistico del moderno; b) la genesi del concetto di “persona”: da Hobbes a Marcel Mauss; c) “soggettività” e “soggettivazione”: da Kant a Foucault; d) “soggetti al potere” e “soggetti di diritti”: singolarità, contingenza e persona nella filosofia contemporanea. Testi del modulo: Th. Hobbes, Leviatano, passi scelti; I. Kant, Risposta alla domanda: Che cos’è l’Illuminismo e Sul detto comune: questo può essere giusto in teoria, ma non vale per la prassi; M. Mauss, Una categoria dello spirito umano: la nozione di persona, quella di “io”; H. Arendt, L’età dell’imperialismo e la fine degli Stati-nazione, in Ead., Le origini del totalitarismo; M. Foucault, Perché studiare il potere: la questione del soggetto. Un testo a scelta tra: A. Pizzorno, Il velo della diversità. Studi su razionalità e riconoscimento; R. Bodei, Geometria delle passioni; P. Costa, Cittadinanza.

Torna a Emanuela Fornari [Home]

Eventi & News

Direttore: prof. Paolo D'Angelo
───────────────────────────────
Dipartimento di Filosofia Comunicazione e Spettacolo (Fil.Co.Spe.) - Università degli Studi Roma Tre
Via Ostiense, 234/236  - 00146 Roma - Fax +39.06.57338340 - E-mail direttore.filosofiacomunicazione@uniroma3.it