Questo sito utilizza un cookie tecnico per consentire la corretta navigazione. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su "Ok" acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più e leggere come disabilitarne l'uso, consulta l'Informativa sull'uso dei cookie.

BannerPagine noHome Foto

Attività didattica

SSD: L-ART/06

Anno accademico 2016-2017

CINEMA ITALIANO (L-ART/06) crediti 12 - Laurea triennale DAMS
Obiettivi: Il corso si propone di compiere un itinerario storico, critico e teorico attraverso il cinema italiano del Novecento.
PROGRAMMA: Dall’avvento del sonoro al neorealismo. Il cinema italiano durante il fascismo: immaginari, generi, autori, figure, apparati e film. Origini e sviluppo del neorealismo nel clima politico, morale, culturale e artistico del secondo dopoguerra. I modi di produzione e ricezione. La pluralità delle ideologie, delle poetiche e degli stili. La contaminazione dei generi. L’iconografia neorealista. Le forme del rinnovamento estetico. Il dibattito d'epoca. Le rivisitazioni storiografiche, le riletture critiche e le riflessioni teoriche elaborate dagli anni '60 a oggi.
TESTI PER L'ESAME: Gian Piero Brunetta, Guida alla storia del cinema italiano 1905-2003, Einaudi, Torino 2003 (in particolare le pp. 73-204); David Bruni, Commedia degli anni anni trenta, Il Castoro, Milano 2013; Stefania Parigi, Neorealismo. Il nuovo cinema del dopoguerra, Marsilio, Venezia 2014 e 2016; scelta di testi a cura della docente (reperibile, all’inizio del corso, presso la copisteria di Via G. Rocco, n. 11).
FILMOGRAFIA: Gli uomini, che mascalzoni… (1932) di M. Camerini; 1860 (1934) di A. Blasetti; Vecchia guardia (1935) di A. Blasetti; Dora Nelson (1939) di M. Soldati; I grandi magazzini (1939) di Mario Camerini; Ossessione (1943) di L.Visconti; Paisà (1946) di R. Rossellini; Germania anno zero (1948) di R. Rossellini; Ladri di biciclette (1948) di V. De Sica; La terra trema (1948) di L.Visconti; Riso amaro (1949) di G. De Santis; Miracolo a Milano (1950) di V. De Sica; Il cammino della speranza (1950) di P. Germi; Bellissima (1951) di L. Visconti; Due soldi di speranza (1951) di R. Castellani; Lo sceicco bianco (1952) di F. Fellini; Pane, amore e fantasia (1953) di L. Comencini; Il grido (1957) di M. Antonioni. I film verranno mostrati integralmente o parzialmente durante le lezioni. Copie in dvd sono reperibili presso la Biblioteca "Lino Miccichè", Via Ostiense 139.
Prova d'esame: scritta
Lezioni: II semestre

 

MOVIMENTI E AUTORI DEL CINEMA. Il cinema francese degli anni trenta (L-ART/06) crediti 6 - Laurea Magistrale "Cinema, Televisione e Produzione Multimediale"
Obiettivi: Un percorso attraverso il cinema francese degli anni trenta: le tendenze, gli autori e le opere più significative.
PROGRAMMA: Tra avanguardie e realismo: l’esperienza di Jean Vigo. Letteratura, cinema, società e politica nella Francia del Fronte popolare. L’etichetta del “realismo poetico”. Le maggiori opere di Clair, Renoir, Carné, Duvivier, Grémillon.
TESTI PER L'ESAME: André Bazin, Jean Renoir, Mimesis, Milano-Udine, 2012; Giacomo Ravesi, L’Atalante. Immagini del desiderio, Mimesis, Milano-Udine, 2016; una scelta di materiali a cura della docente, che sarà reperibile all’inizio del corso, presso la copisteria di Via G. Rocco, n. 11.
FILMOGRAFIA: Jean Vigo: À propos de Nice (A proposito di Nizza, 1930); Taris, roi de l’eau (Taris, o del nuoto, 1931); Zéro de conduite (Zero in condotta, 1933); L’Atalante (1934).
René Clair: Quatorze Juillet (Per le vie di Parigi, 1933).
Jean Renoir: Boudu sauvé des eaux (Boudu salvato dalle acque, 1932); Toni (1935); Une partie de campagne (La scampagnata, 1936); La Règle du jeu (La regola del gioco, 1939).
Julien Duvivier: Pépé le Moko (Il bandito della Casbah, 1936).
Marcel Carné: Le Quai des brumes (Il porto delle nebbie, 1938); Le Jour se lève (Alba tragica, 1939).
Jean Grémillon: Remorques (Tempesta, 1941).
I film saranno proiettati integralmente o parzialmente durante le lezioni. Copie in dvd sono reperibili presso la Biblioteca “Lino Miccichè”, Via Ostiense, 139.
Esame: orale. Gli studenti hanno la possibilità di presentare un testo di approfondimento su un tema trattato durante il corso. Il testo dovrà essere di circa 20.000 caratteri e sarà considerato integrativo, non sostitutivo, dell’esame orale. Dovrà essere consegnato alla docente 15 giorni prima dell’appello di esame.
Lezioni: I semestre

Anno Accademico 2015-2016


CINEMA ITALIANO (L-ART/06) crediti 12 - Laura triennale DAMS
Obiettivi: Il corso si propone di compiere un itinerario storico, critico e teorico attraverso il cinema italiano del Novecento.
PROGRAMMA: Origini e sviluppo del neorealismo: rapporto con il cinema italiano degli anni '30 e inquadramento nel clima politico, morale, culturale e artistico del secondo dopoguerra. I modi di produzione e ricezione. La pluralità delle ideologie, delle poetiche e degli stili. La contaminazione dei generi. L’iconografia neorealista. Le forme del rinnovamento estetico. Il dibattito d'epoca. Le rivisitazioni storiografiche, le riletture critiche e le riflessioni teoriche elaborate dagli anni '60 a oggi.
TESTI PER L'ESAME: Stefania Parigi, Neorealismo. Il nuovo cinema del dopoguerra, Marsilio, Venezia 2014; Cesare Zavattini, Neorealismo ecc., a cura di Mino Argentieri, in Cesare Zavattini, Opere. Cinema, Bompiani, Milano 2002, pp. 595-1064; David Bruni, Roberto Rossellini. Roma città aperta, Lindau, Torino 2006.
FILMOGRAFIA: Ossessione (1943) di L.Visconti; Roma città aperta (1945) di R. Rossellini; Paisà (1946) di R. Rossellini; L'onorevole Angelina (1947) di L. Zampa; Germania anno zero (1948) di R: Rossellini; Ladri di biciclette (1948) di V. De Sica; La terra trema (1948) di L.Visconti; Senza pietà di A. Lattuada; Riso amaro (1949) di G. De Santis; Miracolo a Milano (1950) di V. De Sica; Il cammino della speranza (1950) di P. Germi; Bellissima (1951) di L. Visconti; Due soldi di speranza (1951) di R. Castellani; Roma ore 11 (1952) di G. De Santis; Umberto D. (1952) di V. De Sica; La signora senza camelie (1953) di M. Antonioni; Pane, amore e fantasia (1953) di L. Comencini; L'amore in città (1953) di Aa.Vv; La strada (1954) di F. Fellini; Il grido (1957) di M. Antonioni. I film verranno mostrati integralmente o parzialmente durante le lezioni. Copie in dvd sono reperibili presso la Biblioteca "Lino Miccichè", Via Ostiense 139.

PROVA D'ESAME: scritta

LEZIONI: II semestre 

 

MOVIMENTI E AUTORI DEL CINEMA. Pier Paolo Pasolini. Il cinema e i film (L-ART/06) crediti 6 - Laurea magistrale "Cinema, televisione e produzione multimediale"
Obiettivi: Analisi dell’esperienza cinematografica di Pasolini: pratiche e teorie dell’immagine.
PROGRAMMA: Dalla letteratura al cinema: la parola e l’immagine. La teoria del cinema: il mito della realtà e il mito della forma. Estetica e antropologia. Il metodo di lavoro del regista. Figure, simboli e stili. I luoghi e i volti del sacro. La scrittura per appunti. Poetiche del rifacimento e del travestimento. Politiche della distruzione: Salò.
TESTI PER L'ESAME: Pier Paolo Pasolini, Empirismo eretico, Garzanti, Milano 2000 (solo la sezione dedicata al cinema); Serafino Murri, Pier Paolo Pasolini, Il Castoro, Milano 2003; Stefania Parigi, Pier Paolo Pasolini. Accattone, Lindau, Torino 2008.
FILMOGRAFIA: Accattone, 1961; La ricotta, 1962-1963; La rabbia, 1963; Il Vangelo secondo Matteo, 1964; Uccellacci e uccellini, 1965-1966; La terra vista dalla luna, 1966-1967; Che cosa sono le nuvole?, 1967-1968; Edipo re, 1967; Teorema, 1968; La sequenza del fiore di carta, 1968-1969; Appunti per un'Orestiade africana, 1968-1973; Salò o le 120 giornate di Sodoma, 1975.
I film saranno proiettati integralmente o parzialmente durante le lezioni. Copie in dvd sono reperibili presso la Biblioteca “Lino Miccichè”, Via Ostiense, 139.

PROVA D'ESAME: orale

 

LEZIONI: I semestre



 

Anno Accademico 2014-2015



CINEMA ITALIANO per LAUREA TRIENNALE

(12 CFU)

PROGRAMMA DEL CORSO:

Il corso prende in esame due tra i periodi più significativi nella storia del cinema italiano: il dopoguerra e gli anni '60. La prima parte è dedicata alle teorie, ai film, agli autori, alle figure e agli stili più emblematici del neorealismo. Nella seconda parte si analizza il panorama variegato degli anni '60: dal cinema d'autore delle vecchie e nuove generazioni alle dinamiche di genere della commedia e del western all'italiana.

PROGRAMMA DI ESAME:

Bibliografia:

  • Gian Piero Brunetta, Guida alla storia del cinema italiano 1905-2003, Einaudi, Torino 2003 (in particolare il II e III cap.);

  • Stefania Parigi, Neorealismo. Il nuovo cinema del dopoguerra, Marsilio, Venezia 2014; 

  • Emiliano Morreale, Cinema d'autore degli anni Sessanta, Il Castoro, Milano 2011. 

Gli studenti non frequentanti devono leggere anche Lino Miccichè, Cinema italiano: gli anni '60 e oltre, Marsilio, Venezia 2001.

 

Filmografia:

  • Ossessione (1943) di L.Visconti;
  • Paisà (1946) di R. Rossellini; 
  • Germania anno zero (1948) di R: Rossellini; 
  • Ladri di biciclette (1948) di V. De Sica; 
  • La terra trema (1948) di L. Visconti; 
  • Riso amaro (1949) di G. De Santis; 
  • Miracolo a Milano (1950) di Vittorio De Sica; 
  • Il cammino della speranza (1950) di P. Germi; 
  • Due soldi di speranza (1951) di R. Castellani; 
  • Pane, amore e fantasia (1953) di L. Comencini; 
  • Il grido (1957) di M. Antonioni; 
  • I soliti ignoti (1958) di M. Monicelli; 
  • La dolce vita (1960) di F. Fellini; 
  • Accattone (1961) di P. P. Pasolini; 
  • Il sorpasso (1962) di D. Risi; 
  • I fidanzati (1963) di E. Olmi; 
  • Prima della rivoluzione (1964) di B. Bertolucci; 
  • Per un pugno di dollari (1964) di S. Leone; 
  • I pugni in tasca (1965) di M. Bellocchio; 
  • Blow-up (1967) di M. Antonioni; 
  • Dillinger è morto (1969) di M. Ferreri. 

I film verranno mostrati integralmente o parzialmente durante le lezioni. Copie in dvd sono reperibili presso la Biblioteca "Lino Miccichè", Via Ostiense 139.

 

Gli studenti iscritti prima dell' a.a. 2013-2014 possono frequentare la prima parte del corso di “Cinema italiano”, dedicata al neorealismo, e sostenere l'esame ottenendo 6 CFU con il seguente programma:


Bibliografia:

  • Paolo Noto e Francesco Pitassio, Il cinema neorealista, Archetipolibri, Bologna 2010;

  • Stefania Parigi, Neorealismo. Il nuovo cinema del dopoguerra, Marsilio, Venezia 2014.


Filmografia:

  • Ossessione (1943) di L.Visconti;
  • Paisà (1946) di R. Rossellini;
  • Germania anno zero (1948) di R. Rossellini;
  • Ladri di biciclette (1948) di V. De Sica;
  • La terra trema (1948) di L. Visconti;
  • Riso amaro (1949) di G. De Santis;
  • Miracolo a Milano (1950) di Vittorio De Sica;
  • Il cammino della speranza (1950) di P. Germi;
  • Due soldi di speranza (1951) di R. Castellani;
  • Pane, amore e fantasia (1953) di L. Comencini;
  • Il grido (1957) di M. Antonioni.

IL CORSO SI TIENE NEL SECONDO SEMESTRE

 

MOVIMENTI E AUTORI DEL CINEMA per LAUREA MAGISTRALE

(6 CFU)

ARGOMENTO DEL CORSO
La figura e l'opera di Michelangelo Antonioni nel panorama artistico italiano e internazionale

PROGRAMMA DEL CORSO:

Il percorso del regista e il suo metodo di lavoro. L'analisi stilistica dei suoi film. I principali nodi della riflessione sull'estetica di Antonioni: la natura dell'immagine, la concezione dello spazio e del tempo, le forme della modernità, l'interpretazione delle metamorfosi sociali, esistenziali e artistiche del mondo contemporaneo.

PROGRAMMA DI ESAME:

Bibliografia:

  • Michelangelo Antonioni, Fare un film è per me vivere, Marsilio, Venezia 1994;

  • Giorgio Tinazzi, Michelangelo Antonioni, Il Castoro Cinema, Milano 2002.

Filmografia:

  • Cronaca di un amore (1950),
  • I vinti, episodio inglese (1952),
  • Il grido (1957),
  • L'avventura (1959),
  • L'eclisse (1962),
  • Il deserto rosso (1964),
  • Blow-up (1966),  
  • Zabriskie Point (1970),
  • Professione: reporter (1974).

Per gli studenti non frequentanti:

ARGOMENTO: Il paesaggio nel cinema: teorie, percorsi e figure. Lo sguardo sul paesaggio di Michelangelo Antonioni. 

Bibliografia:

  • Sandro Bernardi, Il paesaggio nel cinema italiano, Marsilio, Venezia 2002;
  • Stefania Parigi, Giacomo Ravesi (a cura di), Il paesaggio nel cinema contemporaneo, «Imago», 9, I semestre 2014.

Filmografia:

  • Gente del Po (1943-1947),
  • Cronaca di un amore (1950),
  • I vinti, episodio inglese (1952),
  • Il grido (1957),
  • L'avventura (1959),
  • L'eclisse (1962),
  • Il deserto rosso (1964),
  • Blow-up (1966),
  • Zabriskie Point (1970),
  • Professione: reporter (1974).

IL CORSO SI TIENE NEL PRIMO SEMESTRE

 

Torna a Stefania Parigi [Home]

Eventi & News

Direttore: prof. Paolo D'Angelo
───────────────────────────────
Dipartimento di Filosofia Comunicazione e Spettacolo (Fil.Co.Spe.) - Università degli Studi Roma Tre
Via Ostiense, 234/236  - 00146 Roma - Fax +39.06.57338340 - E-mail direttore.filosofiacomunicazione@uniroma3.it