Questo sito utilizza un cookie tecnico per consentire la corretta navigazione. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su "Ok" acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più e leggere come disabilitarne l'uso, consulta l'Informativa sull'uso dei cookie.

BannerPagine noHome Foto

Attività didattica

LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE FILOSOFICHE 

M-FIL/01 – FILOSOFIA DELLA CONOSCENZA

"Metafilosofia: la questione dello psicologismo" (primo semestre)

Presentazione teoretico-storiografica del rapporto tra filosofia e psicologia; analisi critica di testi rappresentativi delle questioni teorico-metodologiche concernenti lo statuto della filosofia in rapporto alla psicologia. 

CFU 6 - Modulo unico

ORE 36

Bibliografia:
J. Dewey, Logica, teoria dell’indagine. Einaudi 1949: parti scelte (saranno disponibili in fotocopia).
E. Husserl,Filosofia e psicologia, Filema 2003.
R. M. Calcaterra, R. Dreon (a cura di),Pragmatism and Psychologism, “European Journal of Pragmatism and American Philosophy”, IX, 1, 2017: due saggi a scelta degli studenti 
R. Calcaterra, Filosofia della contingenza. Le sfide di Richard Rorty, Marietti 2016. 

Letture consigliate:
R. Martinelli,
Misurare l’anima. Filosofia e psicofisica da Kant a Carnap, Quodlibet 1999 
A. Ales Bello, Il senso dell’umano. Tra fenomenologia, psicologia e psicopatologia, Castelvecchi 2016
V. Costa,
Husserl, Carocci 2009
R. M. Calcaterra,
Idee concrete. Percorsi nella filosofia di John Dewey, Marietti 2011.
R. M. Calcaterra, G. Maddalena, G. Marchetti (a cura di),
Il Pragmatismo. Dalle origini agli sviluppi contemporanei (a cura di), Carocci, 20172.

GIORNI E ORE DEL CORSO: Lunedì e mercoledì, ore 9:00-12:00

DATA INIZIO CORSO: 23 ottobre 2017

Eventuali verifiche scritte, valide ai fini dell’esame, verranno organizzate durante il corso e comunicate mediante il sito FILCOSPE, nella sezione “Didattica” della pagina personale della Prof.ssa Calcaterra (http://filcospe.it/index.php/persone/docenti).
Per gli studenti non frequentanti si richiede lo studio aggiuntivo di un testo da scegliere tra quelli indicati nella sezione “Testi consigliati” del presente programma.


Lo studio da parte degli studenti frequentanti di uno dei “Testi consigliati” sarà adeguatamente tenuto in conto ai fini della valutazione dell’esame. 


LAUREA TRIENNALE IN FILOSOFIA -

M-FIL/01 – FILOSOFIA TEORETICA

"Esperienza, azione, linguaggio" (secondo semestre)  

Il corso intende offrire gli strumenti di base per la comprensione del lessico e di alcuni dei principali problemi che intervengono nello sviluppo dei concetti di esperienza, azione e linguaggio nell’ambito di alcune rielaborazioni pragmatiste dell’empirismo moderno. 

CFU 12 (6+6) - Due moduli (6 CFU modulo A + 6 CFU modulo B) 

ORE 72 (36 modulo A + 36 modulo B)

Il primo modulo del corso sarà dedicato all’analisi del lessico e dei paradigmi concettuali relativi al tema del corso che emergono nell’empirismo di D. Hume e nelle sue riformulazioni nei testi basilari della filosofia pragmatista classica.

Bibliografia:
D. Hume, Ricerca sull’intelletto umano, Laterza 2009.
Ch. S. Peirce, “Il fissarsi della credenza” e “Come rendere chiare le nostre idee”, in Ch. S. Pierce, Scritti scelti, UTET, pp. 185-228 (disponibili in fotocopia).
W. James, Pragmatismo, Aragno 2007: pp. 7-77 e 97-161. 

Testi consigliati:
R. M. Calcaterra, G. Maddalena, G. Marchetti (a cura di),
Il Pragmatismo. Dalle origini agli sviluppi contemporanei (a cura di) Carocci, 20172 : pp.13-219.
G. Maddalena,
Peirce, La Scuola 2015.
S. Marchetti,
James, La Scuola 2017.
A. Santucci,
Introduzione a Hume, Laterza 2005. 

Data inizio lezioni: 5 marzo 2018

Il secondo modulo del corso sarà dedicato alla ricostruzione del nesso tra i concetti di esperienza, azione e linguaggio nel pensiero di G. Vailati e R. Rorty.

Bibliografia:
G. Vailati,
Gli strumenti della ragione, Il Poligrafo 2003: pp. 141-176 e 239-297.
R. Rorty,
La metafisica di Dewey in Idem, Conseguenze del pragmatismo, Feltrinelli 1986, pp. 93-106.
R. M. Calcaterra,
Filosofia della contingenza. Le sfide di Richard Rorty, Marietti 2016.

Testi consigliati:
R. M. Calcaterra, G. Maddalena, G. Marchetti (a cura di),
Il Pragmatismo. Dalle origini agli sviluppi contemporanei (a cura di), Carocci 20172 : pp.13-219.
M. Ferrari,
Giovanni Vailati e l’epistemologia europea del primo Novecento e Idem,
Vailati, Leibniz e la ‘rinascita leibiniziana’ , in M. Ferrari, Non solo idealismo. Filosofi e filosofie in Italia tra Ottocento e Novecento, Le Lettere 2006: pp. 141-164 e pp. 165- 204.
S. Franzese, L’uomo indeterminato. Saggio su William James, D’Anselmi 2000.
S. Marchetti,
James, La Scuola 2017.

Data inizio lezioni: 16 aprile 2018

NOTA BENE:

Eventuali verifiche scritte, valide ai fini dell’esame orale, saranno organizzate durante il corso e comunicate mediante il sito FILCOSPE, nella pagina personale della Prof.ssa Calcaterra (http://filcospe.it/index.php/persone/docenti).
Per gli studenti non frequentanti si richiede lo studio aggiuntivo di un testo per ciascun modulo (A e B) da scegliere tra quelli indicati nella sezione “Testi consigliati” del presente programma.


Lo studio di uno dei testi a scelta da parte degli studenti frequentanti sarà adeguatamente tenuto in conto ai fini della valutazione dell’esame. 


SSD: M-FIL/01

Filosofia della conoscenza - LM (6 Cfu / 36 ore)

Fatti e valori: prospettive odierne New Perspectives on Facts and Values

Modulo unico

Il corso intende illustrare alcune linee del dibattito odierno sul rapporto tra conoscenza ed etica, tra costruzione dei saperi e giustificazioni dei criteri valoriali, con particolare riguardo alla cosiddetta “svolta pragmatica” della filosofia del Novecento.

This course will illustrate some important aspects of the contemporary debate on the relationship between ethics and the construction of knowledge, focusing on the “pragmatic turn” of 20th century philosophy.

Bibliografia

R. Rorty, La filosofia e lo specchio della natura, Bompiani, Milano 1979

G. Marchetti (a cura di), La contingenza dei fatti e l’oggettività dei valori, Mimesis, Milano-Udine 2013.

Rosa M. Calcaterra, Filosofia della contingenza. Le sfide di Richard Rorty, Marietti, Genova 2016.


Lezioni: Primo Semestre

Orario lezioni: Lunedi ore 10:00-13:00, aula 22; Martedì ore 9:00-12:00, aula 4; Mercoledì ore 10:00-13:00, aula 22.

Inizio lezioni: 7 Novembre 2016

Testi consigliati:

J. Dewey, Logica sperimentale, Quodlibet, Macerata 2008

R. Bernstein, Sul pragmatismo. L'eredità di Peirce, James e Dewey nel pensiero contemporaneo, Il Saggiatore, Milano 2015

G. Maddalena, Pierce, Editrice La Scuola, Milano 2015

H. Putnam, Etica senza ontologia, 2005

R.M. Calcaterra, Idee concrete. Percorsi nella filosofia di John Dewey, Marietti, Genova 2011.

SSD: M-FIL/01

Filosofia della conoscenza - Laboratorio (6cfu) LM

Linguaggio, comportamento, economia (Dott. Guido Baggio)

Il laboratorio intende indagare da una prospettiva interdisciplinare l’intreccio tra processi identitari, pratiche comunicativo-relazionali e dinamiche economiche implicato nei comportamenti economici intesi come espressione particolare di “atti sociali”, a partire dall’analisi di alcuni testi di economia, sociologia, filosofia del linguaggio, semiotica e psicologia. Si cercherà, in particolare, di rintracciare gli elementi che permettano di indicare le linee guida di una filosofia pragmatista dell’economia in grado di esplicitare lo stretto intreccio che nella condotta economica dei singoli individui si esprime tra dimensione relazionale, identità e preferenze economiche. Lo scopo è una conoscenza approfondita di temi, nozioni e problemi riguardanti l’analisi del comportamento economico come dimensione particolare di pratiche di ordine sociale.

Bibliografia suggerita

- G. A. Akerlof, R. E. Kranton, Economia dell’identità, Laterza, Roma 2012
- G. Baggio, Comportamento economico e semiotica pragmatista. Una proposta, B@belonline n°1, nuova serie, Roma Tre Press 2016
- G. Baggio, Sen and Mead on Identity, Agency, and Economic Behavior, [paperwork, in fotocopia]
- G. Baggio, Sympathy and empathy. G. H. Mead and the pragmatist basis of (neuro)economics. In: Madzia R. and Jung M., eds. Pragmatism and embodied cognitive science, De Gruyter & Co., Berlin 2016, pp. 183-208 (in fotocopia)
- P. Berger, T. Luckmann, La costruzione sociale della realtà, il Mulino, Bologna 1969
- P. Bourdieu, La distinzione. Critica sociale del gusto, il Mulino, Bologna 1983 (parti scelte)
- R. M. Calcaterra, G. Maddalena, G. Marchetti (a cura di), Il pragmatismo. Dalle origini agli sviluppi contemporanei, Carocci, Roma 2015 (parti scelte).
- Camerer, Lowevenstein, Prelec, Neuroeconomics: How Neuroscience Can Inform Economics, in “Journal of Economic Literature” Vol. XLIII (March 2005), pp. 9-64 (Pdf)
- W. Dolfsma, Institutions, Communication and Values, Palgrave Macmillan 2009 (parti scelte)
- E. Goffman, Espressione e identità, il Mulino, Bologna 2003
- E. Goffman, La vita quotidiana come rappresentazione, il Mulino, Bologna 1999
- Horst, Kirman, Teschl, Changing Identity: The Emergence of Social Groups (in pdf)
- D. Kahneman, Pensieri lenti e veloci, Mondadori, Milano 2013 (parti scelte)
- Kirman, Livet, Teschl (eds.), Rationality and emotions (un testo a scelta. Pdf)
- C. Larmore, Pratiche dell’io, Meltemi, Roma 2006
- H. Putnam, La dicotomia fatto/valore e il futuro della filosofia, in G. Marchetti (a cura di), La contingenza dei fatti e l’oggettività dei valori, Mimesis, Milano 2013, pp. 39-57
- E. Radaelli, La moneta come segno. Le origini dell’economia in una prospettiva pragmatista, in M. Striano, S Oliverio, S. Santarelli (a cura di), Nuovi usi di vecchi concetti. Il metodo pragmatista oggi, Mimesis, Milano 2015
- R. Sennett, L’uomo flessibile. Le conseguenze del nuovo capitalismo sulla vita personale, Feltrinelli, Milano 2001
- P. Watzlawick, J. H. Beavin, D. D. Jackson, Pragmatica della comunicazione umana. Studio dei modelli interattivi delle patologie e dei paradossi, Astrolabio, Roma 1971
- A. Wilden T. Wilson, Il doppio legame: Logica, Magia, Economia, in C E. Sluzki, D. C. Ransom, Il doppio legame. La genesi dell'approccio relazionale allo studio della famiglia, Astrolabio 1979, pp. 314-40

Orario delle lezioniVenerdì 12-15

Inizio delle lezioni: 4 Novembre 2016

 

SSD: M-FIL/01 - Ragionare e sentire: visuali pragmatiche.

Triennale Filosofia

MFIL/01

DI BASE

Prof.ssa Rosa M. Calcaterra

12 cuf

72 ore

Ragionare e sentire: visuali pragmatiche.

Due moduli (6 CUF modulo A + 6 CUF modulo B)

 

Bibliografia modulo A
  1. E. Kant, Antropologia dal punto di vista pragmatico, Piccola Biblioteca Einaudi, Milano 2010.

  2. E. Stein, Il problema dell’empatia, Studium, Roma 1998: pp. 1-115.

  3. R. M. Calcaterra, Filosofia della contingenza. Le sfide di R. Rorty, Marietti, Genova 2016

Secondo Semestre

Orario lezioni: Lunedì e martedì ore 9-12, aula 22

Inizio lezioni: Lunedì 27 febbraio 2017

 

Bibliografia modulo B
  1. E. Stein, Il problema dell’empatia, Studium, Roma 1998 : pp. 119-230
  2. R. Rorty, "Solidarietà o oggettività", in Scritti filosofici, vol. I (Laterza); "Solidarietà", in La filosofia dopo la filosofia. Contingenza, ironia e solidarietà (Laterza). I testi sono a disposizione in fotocopia presso la copisteria Copyando (davanti al Dipartimento).
  3. R. M. Calcaterra, Filosofia della contingenza. Le sfide di R. Rorty, Marietti, Genova 2016.
Secondo Semestre

TESTI CONSIGLIATI:


1)
S. Baron-Cohen, La scienza del male. L’empatia e le origini della crudeltà, Cortina, Milano 2012.
2) A.AlesBello, L’universo della coscienza, ETS, Pisa 2007.
3) N. Chigi, L’orizzonte del sentire in Edith Stein, Mimesis, Milano-Udine 2011 (parte prima)
4) R.M.Calcaterra(acuradi),Semiotica e fenomenologia del Sé, Aragno, Torino 2005.
5) R.M. Calcaterra, Idee concrete. Percorsi nella filosofia di John Dewey, Marietti, Genova 2011. 



 

Orario lezioni: Lunedì, martedì, mercoledì ore 9-12, aula 22.

 N.B. Per gli studenti impossibilitati a frequentare si richiede anche lo studio aggiuntivo di un testo per ciascun modulo (A e B) da scegliere tra quelli indicati nella sezione “Testi consigliati” inclusa nel programma ufficiale del Corso.

Gli studenti non frequentanti sono inoltre tenuti, come gli studenti frequentanti, a produrre un elaborato scritto su testi concordati durante l'orario di ricevimento con la docente. 

Lo studio di uno dei testi a scelta da parte degli studenti frequentanti sarà adeguatamente tenuto in conto ai fini della valutazione dell'esame

 

 

 

SSD: M-FIL/01

FILOSOFIA TEORETICA per LAUREA TRIENNALE

(12 CFU) A.A. 2015-2016

Titolo del corso: Verità e natura umana.  

Due moduli (Modulo A + Modulo B)
Il corso intende offrire gli strumenti di base per la comprensione del lessico e di alcuni dei principali problemi che intervengono nell'intreccio tra teoria della conoscenza e immagini filosofiche dell'essere umano. 



Modulo A

Il primo modulo del corso sarà dedicata all’analisi del lessico e dei paradigmi concettuali  relativi al tema del corso presentati nel Teeteto di Platone  e  nel naturalismo di Hume.

Platone, Teeteto, a cura di A. M. Ioppolo, Laterza 1998.

D. Hume, Ricerca sull’intelletto umano, Laterza 2009. 

 

Modulo B

Il secondo modulo del corso sarà dedicato all’elaborazione del rapporto tra teoria della verità e ontologia in William James e Hilary Putnam.

Il Pragmatismo. Dalle origini agli sviluppi contemporanei, a cura di R. M. Calcaterra, G. Maddalena, G. Marchetti, Carocci, 2015.

W. James, Il significato della verità, Aragno 2010.

H. Putnam, Mente, corpo, mondo, Il Mulino 2003.

Secondo Semestre

Esame orale

 
Orario delle lezioniLunedì, martedì, mercoledì, ore 11-13 aula 20

Inizio delle lezioni: 1 marzo 2016

AVVERTENZA: Il libro di W. James, Il significato della verità, è reperibile in fotocopia dall'inizio del corso presso la copisteria Copyando (di fronte all'Università).

 

SSD: M-FIL/01

FILOSOFIA DELLA CONOSCENZA per LAUREA MAGISTRALE

(6 CFU) A.A. 2015-2016

Titolo del corso: Coscienza e linguaggio.  

Modulo   unico
Il corso intende illustrare il passaggio dall'analisi ontologica tradizionale della coscienza umana al suo decentramento mediante la valorizzazione del linguaggio e del comportamento socio-interazionale. 

R. M. Calcaterra, G. Maddalena, G. Marchetti (a cura di),  Il pragmatismo. Dalle origini agli sviluppi contemporanei, 2015 (Sezioni Prima e Seconda).

G. H. Mead, Mente, Sé e Società, Giunti, 2010.

G. Baggio, La mente bio-sociale. Filosofia e psicologia in G.H. Mead, ETS, 2015


Primo Semestre

Esame orale
 
Orario delle lezioniLunedì, martedì, mercoledì, ore 10-12 aula 20

Inizio delle lezioni: 12 ottobre 2015

 

SSD: M-FIL/01

FILOSOFIA DELLA CONOSCENZA per LAUREA TRIENNALE

(6 CFU) A.A. 2014-2015


Titolo del corso: Temi e sviluppi   dell’empirismo.  

Corso   unico
Il   corso è dedicato al confronto dell’empirismo tradizionale con alcuni temi   centrali delle sue ristrutturazioni   contemporanee.

D. Hume,   Ricerca sull’intelletto umano,   edizione a scelta;

C.S. Peirce, Il fissarsi della credenza, Come   rendere chiare le nostre idee, in Scritti   scelti, UTET, pp. 185-228 (disponibili in fotocopia);

W. Sellars, Empirismo   e filosofia della mente, Einaudi.

Secondo Semestre

Esame orale e verifiche facoltative individuali o di gruppo in itinere
 
Orario delle lezioni: Mercoledì ore 10:00-12:00, giovedì e venerdì ore 15:00-17:00.

Inizio delle lezioni: 11 Marzo 2015

 


FILOSOFIA DELLA CONOSCENZA per LAUREA TRIENNALE

(6 CFU) A.A. 2013-2014

ARGOMENTO DEL CORSO
Fatti e valori: prospettive odierne

PROGRAMMA DEL CORSO: 

Il corso intende illustrare alcune linee del dibattito odierno sul rapporto tra conoscenza ed etica, tra costruzione dei saperi e giustificazioni dei criteri valoriali, con particolare riguardo alla cosiddetta “svolta pragmatica” della filosofia del novecento.

PROGRAMMA DI ESAME:

  • J. Habermas, Verità e giustificazione, Laterza, Roma-Bari 2001.
  • G. Marchetti (a cura di), La contingenza dei fatti e l’oggettività dei valori, Mimesis, Milano-Udine 2013. 
  • R.M. Calcaterra, Idee concrete. Percorsi nella filosofia di John Dewey, Marietti, Genova 2011.

IL CORSO SI TIENE NEL SECONDO SEMESTRE

 

 

 

FILOSOFIA TEORETICA per LAUREA MAGISTRALE

(12 CFU) A.A. 2014-2015

caratterizzante

12 CUF (6  modulo A + 6 modulo B); ore di lezione: 72 (36   modulo A + 36 modulo B)


Titolo del corso : Individualismi: questioni teoretiche e narrazioni   letterarie

Il corso illustrerà alcune forme esemplari   dell’individualismo e le loro rappresentazioni letterarie, per avviare un   confronto tra l’immagine del soggetto umano centrata sull’auto-affermazione   degli individui o la ricerca della   cosiddetta autenticità di ciascuno e le prospettive focalizzate sulle capacità   progettuali e normative che spingono gli individui verso la sfera del sociale   e dell’universale.



Modulo A:
Esposizione e analisi critica delle pagine di M. Stirner   previste dal programma.

Il mito   dell’individuo nella letteratura moderna: Faust e don Chiscotte

M. Stirner, L’unico   e la sua proprietà, Adelphy (parti scelte);

F. Andolfi, Il   non uomo non è un mostro, Guida 2009 (pp. 114);

I. Watt, Miti   dell’individualismo moderno, Donzelli 2007 ( prima parte).

Modulo B:
Esposizione e analisi critica delle pagine di J. Dewey e R. Rorty previste   dal programma.

Il   mito dell’individuo nella letteratura moderna: don Giovanni e Robinson Crusoe

J. Dewey, Individualismo   vecchio e nuovo, Diabasis (pp. 131);

R. Rorty,   La filosofia dopo la filosofia, Laterza   1998 (pp. 33-145 e 165-227);

I. Watt, Miti dell’individualismo moderno,   Donzelli 2007 ( seconda parte)

Seminario   facoltativo su D. F. Wallace: “La patologia del sé” (le date saranno   stabilite con gli studenti).

svolgimento lezioni : Primo Semestre
Inizio delle lezioni: 6 ottobre 2014

Orario delle lezioni: Lunedì e martedì, ore 10:00-13:00

Esame orale e verifiche facoltative individuali o di gruppo in itinere  

FILOSOFIA TEORETICA per LAUREA MAGISTRALE

6 CUF - A.A. 2013-2014

ARGOMENTO DEL CORSO
Questioni teoriche e metodologiche dell’autoconoscenza
L’intreccio di filosofia e psicologia nell’interazionismo simbolico di G.H. Mead

PROGRAMMA DEL CORSO:

Il corso intende illustrarele principali linee teoriche e metodologiche del dibattito novecentesco sulla questione dell’auto-conoscenza, con particolare riguardo alle prospettive che intrecciano l’analisi filosofica e la ricerca psicologica.

PROGRAMMA DI ESAME:

  • R. M. Calcaterra, Identità post-cartesiane: tra dissolvimenti, decentramenti e recuperi dell’io, in C. Giorcelli (a cura di), Abito e identità. Ricerche di storia letteraria e culturale, vol. IX, Ila Palma, Palermo 2009, pp. 41-67. 
  • G. H. Mead, Mente, sé e società, Giunti, Firenze 2010. 
  • P. Pedrini, L’autoinganno. Che cos’è e come funziona, Laterza, Roma-Bari 2013.

IL CORSO SI TIENE NEL SECONDO SEMESTRE

 



Torna a Rosa Maria Calcaterra [Home]

Eventi & News

Direttore: prof. Paolo D'Angelo
───────────────────────────────
Dipartimento di Filosofia Comunicazione e Spettacolo (Fil.Co.Spe.) - Università degli Studi Roma Tre
Via Ostiense, 234/236  - 00146 Roma - Fax +39.06.57338340 - E-mail direttore.filosofiacomunicazione@uniroma3.it