Questo sito utilizza un cookie tecnico per consentire la corretta navigazione. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su "Ok" acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più e leggere come disabilitarne l'uso, consulta l'Informativa sull'uso dei cookie.

BannerPagine noHome Foto

Attività didattica

SSD: L-ART/06

Anno Accademico 2014-2015

 

 

TEORIA DELL'INTERMEDIALITÀ per LAUREA MAGISTRALE

(6 CFU)

ARGOMENTO DEL CORSO
1963-2015. Expanded cinema / expanded art: 50 anni di "intermedialità" a confronto

PROGRAMMA DEL CORSO: 

Linee di sviluppo teorico e storiografico, dagli anni Trenta del ‘900 a oggi, di concetti quali “intermedialità”, “expanded arts”, “artmix”, “drammaturgia delle arti”, “televisione creativa”, “expanded television”, ecc.
Studio delle ricadute “intermediali” nelle storie del cinema come in quelle della comunicazione e dei media audiovisivi dall’analogico al Web.
Sono previste “lezioni-incontro” con artisti e cineasti italiani ed esteri.

PROGRAMMA DI ESAME:

Bibliografia:

  • M.M. Gazzano, Kinema. Il cinema sulle tracce del cinema. Dal film alle arti elettroniche, andata e ritorno, Exorma, Roma 2012
  • M.M. Gazzano (a cura di), Edison Studio. Il silent film e l'elettronica in relazione intermediale, Exorma, Roma 2013
  • G. De Vincenti, Lo stile moderno, Bulzoni, Roma 2014 (consigliato)

- Chi volesse approfondire ulteriormente (e facoltativamente) i temi del Corso, può consultare la lista reperibile alla voce programmi dei corsi sul sito del Dams in corrispondenza con gli insegnamenti Gazzano.

Filmografia:

visione di opere videoartistiche e cinegrafiche in elettronica realizzate dagli anni Cinquanta a oggi, non reperibili sul mercato

MODALITÀ ESAME:

relazione scritta sulle singole lezioni – e le partecipazioni a conferenze e Festival specializzati indicati dal Docente durante il Corso – e successivo colloquio orale per i frequentanti; esame scritto sui testi indicati per i non frequentanti

IL CORSO SI TIENE NEL SECONDO SEMESTRE

 

 

ARTI E DISPOSITIVI DELL'AUDIOVISIONE per LAUREA TRIENNALE

(6 CFU)

ARGOMENTO DEL CORSO
Le tecniche, le macchine, i linguaggi del "cinema" a confronto: dal XIX secolo a oggi

PROGRAMMA DEL CORSO: 

Analisi tecnico-critica dei principali dispositivi cinematografici e delle principali ricadute delle tecniche sui linguaggi dell’audiovisione che si sono succeduti dall’epoca della fotografia e del film a quella del Web nonché del cinema e della tv diffusi sui vari devices.

PROGRAMMA DI ESAME:

Bibliografia:

  • M.M. Gazzano (a cura di), Edison Studio. Il silent film e l'elettronica in relazione intermediale, Exorma, Roma 2013
  • P. Bertetto, La macchina del cinema, Laterza, Bari 2010 (consigliato)

- Chi volesse approfondire ulteriormente (e facoltativamente) i temi del Corso, può consultare la lista reperibile alla voce programmi dei corsi sul sito del Dams in corrispondenza con gli insegnamenti Gazzano.

Filmografia:

visione di opere videoartistiche e cinegrafiche in elettronica realizzate dagli anni Cinquanta a oggi, non reperibili sul mercato

MODALITÀ ESAME:

relazione scritta sulle singole lezioni – e le partecipazioni a conferenze e Festival specializzati indicati dal Docente durante il Corso – e successivo colloquio orale per i frequentanti; esame scritto sui testi indicati per i non frequentanti

IL CORSO SI TIENE NEL PRIMO SEMESTRE

 

 

CINEMA, ARTI ELETTRONICHE E INTERMEDIALI per LAUREA TRIENNALE

(6 CFU)

ARGOMENTO DEL CORSO
1963-2014. Videoarte, arte, cinema: 50 anni di intersezioni

PROGRAMMA DEL CORSO: 

Contestualizzazione teorica dell’esperienza delle “arti elettroniche” nelle cronologie e nelle storie delle arti in relazione con le storie del cinema, della televisione, del suono e dell’arte contemporanea. Con particolare riferimento al 1984 di Nam June Paik e al 1994 di Gianni Toti.

PROGRAMMA DI ESAME:

Bibliografia:

  • M.M. Gazzano, Kinema. Il cinema sulle tracce del cinema. Dal film alle arti elettroniche, andata e ritorno, Exorma, Roma 2012

- Chi volesse approfondire ulteriormente (e facoltativamente) i temi del Corso, può consultare la lista reperibile alla voce programmi dei corsi sul sito del Dams in corrispondenza con gli insegnamenti Gazzano.

Filmografia:

visione di opere videoartistiche e cinegrafiche in elettronica realizzate dagli anni Cinquanta a oggi, non reperibili sul mercato

MODALITÀ ESAME:

relazione scritta sulle singole lezioni – e le partecipazioni a conferenze e Festival specializzati indicati dal Docente durante il Corso – e successivo colloquio orale per i frequentanti; esame scritto sui testi indicati per i non frequentanti

IL CORSO SI TIENE NEL PRIMO SEMESTRE

 

Torna a Marco Maria Gazzano [Home]

Eventi & News

Direttore: prof. Paolo D'Angelo
───────────────────────────────
Dipartimento di Filosofia Comunicazione e Spettacolo (Fil.Co.Spe.) - Università degli Studi Roma Tre
Via Ostiense, 234/236  - 00146 Roma - Fax +39.06.57338340 - E-mail direttore.filosofiacomunicazione@uniroma3.it